Ristoranti stellati in Emilia: non solo Bottura, anche cucina tradizionale

L'Emilia è terra di lunghe tradizioni culinarie fin da tempi lontani. Bologna è "la grassa" da sempre, come testimonia questo famoso aforisma di Ippolito Nievo del 1867:Si mangia più a Bologna in un anno che a Venezia in due, a Roma in tre e a Genova in venti. Confessioni di un ItalianoIl Parmigiano Reggiano, prodotto in zona e conosciuto nel medioevo come il Piacentino, già all'epoca riversava ricchezze su queste terre. La stessa Parma, oggi riconosciuta internazionalmente come Città della Gastronomia UNESCO e sede dell'EFSA, l'Authority Europea in materia di cibo, era nota come Crisopoli per quanto ricercati erano i suoi prodotti culinari in giro per il mondo conosciuto. Le più alte scuole di cucina hanno sede in questa regione, le cui specialità sono tante e variano spostandosi anche solo di una decina di chilometri. Dalla piadina romagnola fino all'anolino, è possibile scoprire sempre nuovi piatti in Emilia Romagna e la Guida Michelin, bibbia del settore, riconosce infatti …
Leggi tutto
  • 0

L’Arte a Firenze è Anche in Cucina

Firenze è conosciuta come la culla del rinascimento per le opere immortali che gli artisti di quell'epoca hanno creato, le opere d'arte non sono le uniche eccellenze per cui questa bellissima città toscana è conosciuta. Un altro aspetto per cui Firenze è apprezzata nel mondo è quello della cucina tipica che ancora oggi fa parte della cultura e della vita quotidiana della città. I cibi tipici di Firenze ed in parte anche di altre zone della Toscana sono divenuti famosi in tutto il mondo grazie al grande afflusso di turisti che visitano la città e che possano degustare la cucina tradizionale nei moltissimi ristoranti presenti a Firenze soprattutto nel centro storico che è la zona più frequentata dai turisti in visita della città. Per rispondere alle molte richieste di eventi e ricevimenti che si svolgono sul territorio negli ultimi anni si sono sviluppati anche servizi di catering Firenze in grado di rispondere alle richieste più varie e capaci di realizzare servizi di r…
Leggi tutto
  • 0

I 3 dolci estivi più amati dagli italiani

L’estate sta arrivando e con essa la voglia di rinfrescarsi gustando qualche bel dolce. Sì perché esistono una molteplicità di ricette di dolci da mangiare rigorosamente durante i periodi di bella stagione, per assaporare un po’ di freschezza senza ingerire impasti o comunque preparazioni troppo pesanti.

Per questa ragione, abbiamo deciso di stilare una classifica dei dolci estivi più amati dagli italiani, per capire cosa si preferisce mangiare nel BelPaese quando fa molto caldo.

1. Tiramisù alle fragole

L’Italia è famosa in tutto il mondo per il suo tiramisù, composto da savoiardi, mascarpone e caffè. Tuttavia, esistono anche tantissime rivisitazioni, più o meno riuscite, che permettono di assaporare questo dolce anche in tutte le sue varianti. Una tra queste è il tiramisù che prevede l’utilizzo delle fragole, il frutto più tipico del passaggio tra la primavera e l’estate. Per prepararlo, basta aggiungere un po’ di succo di fragole alla crema di mas…

Leggi tutto
  • 0

Friscous: il cous cous salentino

Negli ultimi anni, stiamo assistendo ad una rinata attenzione nei confronti di quelle coltivazioni che rischiavano di scomparire per sempre a vantaggio di altre più redditizie. Ed è proprio tra il recupero della biodiversità, intesa come scavo archeologico nell'identità culturale della civiltà e della storia di un popolo, e l'innovazione di prodotto che innesta il suo progetto una giovane azienda di Ruffano (Le), la Gaele srl. L'azienda ha di recente lanciato sul mercato Friscous: una contaminazione tra l'elemento forse più rappresentativo della tradizione culinaria salentina, la frisella, e il cous cous, alimento tipico di molti paesi che si affacciano sul Mediterraneo, ma anche di alcune zone della Sicilia e della Sardegna. L'idea è di Francesco Cantoro, laurea in giurisprudenza, che già da una decina di anni ha avviato nell'altra azienda di famiglia la produzione di grani duri come il Cappello e il Saragolla e contemporaneamente dato vita, in via sperimentale, ad una p…
Leggi tutto
  • 0

Coniglio al forno con guanciale e olive

Come ben sappiamo, esistono sempre tante varianti per ogni tipo di ricetta, come anche per la classica e famosa pasta al pomodoro. Oggi vorrei spiegarti come preparo il coniglio al forno, una ricetta semplice e molto buona ( cosi mi viene sempre detto da familiari e amici che vengono spesso a pranzo la domenica ). Gli ingredienti per questa ricetta sono i seguenti: Un coniglio da un chilo circa 100 grammi di guanciale 1 ramo di rosmarino 2 foglie di alloro 4 foglie di salvia 10 cl di vino bianco 20 olive Mezza cipolla Sale e pepe Olio evo Per prima cosa prendi il coniglio, lavalo per bene sotto l'acqua del rubinetto, asciugalo e poi taglialo a pezzi non troppo grandi. Pulisci la cipolla e tagliala a cubetti, dopo, prendi il guanciale e taglialo a fettine sottili. Dopo aver tagliato tutti gli ingredienti appena menzionati devi prendere una teglia e metterla sul fuoco, facendo scaldare un po di olio. Quando l'olio sarà caldo dovrai rosolare p…
Leggi tutto
  • 0

Ecco le mete campane più ambite dai crocieristi !

Il porto di Napoli è uno dei porti più importanti d’Europa ed ogni giorno è luogo di approdo per numerose navi da crociera. I turisti una volta scesi dalle navi possono scegliere di rimanere a Napoli facendo un giro della città e visitando le zone e i monumenti principali, oppure noleggiare autobus per raggiungere le mete più gettonate della Campania come gli Scavi di Pompei, Ercolano, Sorrento, Positano, Amalfi, e Ravello. Scavi di Pompei Gli Scavi di Pompei sono una delle località campane più ambite dai crocieristi, infatti sono tante le aziende che effettuano escursioni dal porto di Napoli per Pompei. Pompei, uno dei patrimoni archeologici più importanti al mondo, era in antichità una ricca città romana che fu sepolta insieme ai suoi abitanti da cenere e lapilli durante una violenta eruzione del Vesuvio nel 79 dc. Gli scavi iniziati nel 700 e poi condotti sistematicamente nel secolo scorso hanno riportato alla luce reperti di inestimabile valore. L’escursione…
Leggi tutto
  • 0

Design made in Italy in cucina con le affettatrici di alta gamma

Il design made in Italy si adatta perfettamente anche agli oggetti più tecnici, come le affettatrici professionali.

Affettare salumi potrebbe sembrare un gesto privo di poesia o di qualsiasi connotato pittorico. Ma in alcune zone d’Italia non è affatto così. Vi basterà andare a Parma e provincia per scoprire che intorno al salume – Prosciutto e Culatello su tutti – esiste tutto un immaginario collettivo e una cultura talmente radicata e profonda da poter essere inserita tranquillamente nei libri di storia.

Non è dunque strano che proprio in provincia di Parma sia presente un’azienda che ha fatto delle affettatrici dei veri e propri pezzi di design. Utili, pratiche, maneggevoli, adatte ai professionisti e anche a privati esigenti, le affettatrici meccaniche a volano Imperial I33 di Poligoni Design sono belle e performanti, tanto da rendere qualsiasi cucina una sorta di salotto dal quale non vorrete più muovervi.

Cosa fa di queste affettatrici degli esempi del desig…

Leggi tutto
  • 0

Un po’ di storia per comprendere l’antico mestiere del Pizzaiolo

Quella del pizzaiolo è un’arte senza tempo, fin dalla nascita di questo antico mestiere e della pizza (la prima pizza quella marinara che risale al 1734 mentre successivamente venne creata la pizza margherita in onore della Regina d’Italia Margherita di Savoia dal pizzaiolo Raffaele Esposito, nel giugno del 1889) la maestria nello stendere un sottile disco di pasta lievitata a regola d’arte, condirla e infornarla assorbendo dal fuoco del forno a legna il profumo aromatico del fumo sprigionato dalle essenze, è poesia culinaria ottenuta sia dal processo di cottura che si ottiene in pochissimi minuti sia dalla preparazione dell’impasto che richiede ore pazienti di lievitazione. Oggi grazie all’utilizzo di strumenti moderni alcuni processi come quello dell’impasto, si sono velocizzati, lasciando spazio a nuove scoperte enogastronomiche, inventando quindi o riscoprendo nuovi tipi di basi composte da farine integrali, senza glutine, di kamut e persino di farro, per non parlare poi de…
Leggi tutto
  • 0

Trattorie in Salento, sapore e gusto a Km zero come tradizione vuole

Andare in vacanza per molti corrisponde a conoscere un territorio anche attraverso la sua tradizione enogastronomica. Da qui i volti felici dei tanti turisti italiani e stranieri, che visitano i nostri splendidi borghi italiani, ammaliati dai profumi nuovi di pietanze gustose e colorate e conquistati da calici di vino dall’inebriante corposità. La tradizione enogastronomica italiana è così varia e articolata, grazie ai numerosissimi prodotti d’eccellenza locali, alcuni dei quali neanche molto noti ai più, che nel corso degli anni hanno ad ogni modo ottenuto importanti riconoscimenti o marchi di qualità. La Puglia, ed il Salento, in particolare attraggono da qualche anno a questa parte grandi numeri in termini di turismo. Fondamentale è stato il potenziamento dei collegamenti da parte dell’ente Aeroporti di Puglia nei due principali scali della regione, ovvero l’Aeroporto di Bari “Karol Wojtyła” e l’”Aeroporto del Salento” a Brindisi-Papola Casale. I colori della Pu…
Leggi tutto
  • 0

Guazzetto di lumachine di mare

la ricetta Marchigiana della costiera Senigalliese Uno dei piatti forti delle Marche apprezzato da tutto il turismo che in estate sceglie la nostra riviera è la zuppa o guazzetto di lumachine di mare. A Senigallia era una festa attendere i pescatori che rientravano dal mare con questo prezioso bottino: le lumachine, che venivano e vengono tutt’oggi catturate con nasse speciali con all’interno dei rametti di alloro. Oggi non ne restano molti di pescatori “tradizionali” che, come una volta, partivano dalle spiagge con le “batane” - altro non erano che tipiche barchette a vela molto eco-friendly – per pescare le lumachine. E’ in ogni caso un momento magico quello in cui, la mattina presto, durante le limpide giornate di sole ci si reca al porto per vedere rientrare i pescherecci e acquistare direttamente dalla barca il pescato di poche ore prima. L’atmosfera è particolare tra il profumo del mare e i colori dei banchetti pieni di verdure fresche e pesce, mentre le gabbianell…
Leggi tutto
  • 0