Friscous: il cous cous salentino

Negli ultimi anni, stiamo assistendo ad una rinata attenzione nei confronti di quelle coltivazioni che rischiavano di scomparire per sempre a vantaggio di altre più redditizie. Ed è proprio tra il recupero della biodiversità, intesa come scavo archeologico nell'identità culturale della civiltà e della storia di un popolo, e l'innovazione di prodotto che innesta il suo progetto una giovane azienda di Ruffano (Le), la Gaele srl. L'azienda ha di recente lanciato sul mercato Friscous: una contaminazione tra l'elemento forse più rappresentativo della tradizione culinaria salentina, la frisella, e il cous cous, alimento tipico di molti paesi che si affacciano sul Mediterraneo, ma anche di alcune zone della Sicilia e della Sardegna. L'idea è di Francesco Cantoro, laurea in giurisprudenza, che già da una decina di anni ha avviato nell'altra azienda di famiglia la produzione di grani duri come il Cappello e il Saragolla e contemporaneamente dato vita, in via sperimentale, ad una p…
Leggi tutto
  • 0

Trattorie in Salento, sapore e gusto a Km zero come tradizione vuole

Andare in vacanza per molti corrisponde a conoscere un territorio anche attraverso la sua tradizione enogastronomica. Da qui i volti felici dei tanti turisti italiani e stranieri, che visitano i nostri splendidi borghi italiani, ammaliati dai profumi nuovi di pietanze gustose e colorate e conquistati da calici di vino dall’inebriante corposità. La tradizione enogastronomica italiana è così varia e articolata, grazie ai numerosissimi prodotti d’eccellenza locali, alcuni dei quali neanche molto noti ai più, che nel corso degli anni hanno ad ogni modo ottenuto importanti riconoscimenti o marchi di qualità. La Puglia, ed il Salento, in particolare attraggono da qualche anno a questa parte grandi numeri in termini di turismo. Fondamentale è stato il potenziamento dei collegamenti da parte dell’ente Aeroporti di Puglia nei due principali scali della regione, ovvero l’Aeroporto di Bari “Karol Wojtyła” e l’”Aeroporto del Salento” a Brindisi-Papola Casale. I colori della Pu…
Leggi tutto
  • 0

Il centro storico di Lecce: una perla nel cuore di Puglia

Con l’approssimarsi della fine dell’estate, hotel e residence Salento si svuotano. Lecce, però, fa eccezione alla regola del posto; città d’arte e di storia, il capoluogo più a sud della Puglia vive di un turismo differente, che si svincola dalle logiche della stagionalità e si struttura su un’offerta turistica strutturata su più fronti e in grado di attrarre un flusso costante di visitatori nel corso di tutto l’anno. Il barocco e la pietra leccese La pietra leccese è eccellenza locale, una roccia tipica del posto che si contraddistingue per le caratteristiche di friabilità e facilità di lavorazione. Il materiale si è rivelato decisivo a cavallo tra XVII e XVIII secolo, quando la città, in pieno clima di Controriforma, cambiò la propria morfologia urbanistica e si trasformò una una delle massime città barocche d’Italia. Oggi Lecce è conosciuta come la Firenze del Sud, appellativo più che mai meritato e figlio di una produzione artistica che vide nascere, nell’arco di poc…
Leggi tutto
  • 0