L’Arte a Firenze è Anche in Cucina

Firenze è conosciuta come la culla del rinascimento per le opere immortali che gli artisti di quell'epoca hanno creato, le opere d'arte non sono le uniche eccellenze per cui questa bellissima città toscana è conosciuta. Un altro aspetto per cui Firenze è apprezzata nel mondo è quello della cucina tipica che ancora oggi fa parte della cultura e della vita quotidiana della città. I cibi tipici di Firenze ed in parte anche di altre zone della Toscana sono divenuti famosi in tutto il mondo grazie al grande afflusso di turisti che visitano la città e che possano degustare la cucina tradizionale nei moltissimi ristoranti presenti a Firenze soprattutto nel centro storico che è la zona più frequentata dai turisti in visita della città. Per rispondere alle molte richieste di eventi e ricevimenti che si svolgono sul territorio negli ultimi anni si sono sviluppati anche servizi di catering Firenze in grado di rispondere alle richieste più varie e capaci di realizzare servizi di r…
Leggi tutto
  • 0

La burrata di Puglia in tavola: come servirla al naturale e ricette

Quando, durante un pranzo o una cena, viene servita a tavola la burrata di Puglia, i sensi olfattivo, visivo e gustativo dei commensali si attivano, provocando una sensazione di acquolina in bocca che può essere soddisfatta solo mediante un assaggio. La burrata è un latticino unico nel suo genere, consistente e morbido nella sua sacchetta esterna, pastoso nella farcitura di pasta filata stracciata e panna (detta, appunto, stracciatella). Un vero e proprio piacere per il palato e per la papille gustative. La soluzione migliore per servire a tavola una burrata, facendo apprezzarne a tutti le sue peculiarità, è la degustazione al naturale, ma ci sono anche altre deliziose varianti che possono esaltarne il sapore e creare combinazioni di gusto davvero particolare e sfiziose. Al naturale, con un filo d’olio o insaporita con spezie e odori: ecco come servire la burrata di Puglia Chi assaggia la burrata per la prima volta, deve assolutamente farlo al naturale, per provarne il su…
Leggi tutto
  • 0

Gli effetti benefici dell’olio d’oliva per l’organismo

L’olio extravergine d’oliva è uno degli alimenti più sani e virtuosi che esistano. Ecco tutti i suoi principali benefici per l’organismo umano. L’olio extravergine d’oliva è alla base della dieta mediterranea, modello laimentare indicato come tra i più virtuosi al mondo e inserito tra i patrimoni immateriali dell’UNESCO. L’Italia è uno dei principali produttori e le varianti di olio extravergine pugliese, siciliano, calabrese e toscano sono esportati con successo in tutto il mondo. L’olio d’oliva, in particolare nella sua variante extravergine, garantisce una serie innumerevole di benefici per l’organismo umano e, se consumato con regolarità, può rappresentare un eccellente alleato per una vita longeva. Ecco quali sono i principali benefici dell’alimento. Regolazione del colesterolo L’olio extravergine di oliva svolge il ruolo di regolatore del colesterolo e contribuisce ad abbassare il livello di colesterolo LDL (colesterolo cattivo), in favore di quello HDL (coles…
Leggi tutto
  • 0

Parmigiano Reggiano: minimo 12 mesi di stagionatura per uno dei prodotti DOP più amati

Quando ci si trova di fronte al banco frigo di un supermercato e nella lista della spesa è segnato del generico “Parmigiano Reggiano” da acquistare, in base a quali parametri si sceglie il prodotto che fa al caso proprio? C’è innanzitutto chi fra le diverse tipologie a disposizione si fa allettare dal prezzo, scegliendo perciò i prodotti che di volta in volta sono in offerta o che risultano più economici. Vi sono poi gli appassionati che preferiscono optare per alternative ricercate, ad esempio il Parmigiano Reggiano di un particolare caseificio, di montagna oppure prodotto con latte di vacche rosse. E infine c’è chi dà la priorità alla durata della stagionatura: e fra 12, 24 e 36 mesi, per non dire poi delle stagionature superiori, c’è una bella differenza! La stagionatura minima per questo formaggio a pasta dura è di un anno, molto superiore rispetto alla maggior parte delle altre specialità casearie italiane, ma nonostante questa lunga attesa prima di poterlo gustare il P…
Leggi tutto
  • 0

La qualità dei prodotti tipici Made in Italy

Le nuove tendenze alimentari hanno rivoluzionato il modo di intendere il cibo: il pasto passa, così, da esigenza inderogabile a momento di convivialità e piacere, mentre le numerose campagne di sensibilizzazione stanno ponendo sempre più attenzione alla questione riguardante la salute e il benessere. A questo, si aggiungono, poi, scelte di consumo più consapevoli e un ritorno al territorio, grazie alla qualità dei prodotti tipici. A renderli unici è soprattutto lo stretto legame con l'ambiente circostante, sia in termini di caratteristiche ambientali, che sotto l'aspetto tradizionale e culturale. Il successo del Made in Italy La qualità dei prodotti tipici italiani gode di un vero e proprio riconoscimento globale. Basti pensare al successo della nostra gastronomia, che ha superato i confini nazionali ed è oggi conosciuta e amata in tutto il mondo, diventando un fiore all'occhiello per il Bel Paese. Tanto apprezzamento non va ricercato semplicemente nel fascino di una cucin…
Leggi tutto
  • 0

Vendita prodotti tipici biologici

L'esperienza di B come Baccalà

Il successo dei prodotti biologici è sotto gli occhi di ogni italiano. Tra i paesi occidentali, l'Italia è al quarto posto in Europa e al sesto nel mondo per volume di spesa complessiva. Il giro di affari, nonostante la crisi, è aumentato di oltre il 6% dal 2012 al 2011, e secondo le previsioni la tendenza dovrebbe rimanere invariata. Il fenomeno della vendita di prodotti biologici si spiega con il desiderio di un cibo più sano, prodotto nel rispetto della natura e degli ecosistemi del pianeta. A verificare i metodi di allevamento e agricoltura, oltre a organismi indipendenti, è la stessa Unione Europea: attraverso una procedura di ispezione, i produttori possono ottenere il logo e la certificazione biologica, confermando così di operare secondo la legislatura vigente. In molti si chiedono tuttavia se questa procedura sia sufficiente per assicurare la qualità del prodotto. Biologico è davvero sinonimo di naturale e genuino? Q…

Leggi tutto
  • 0

Piemonte

Bevande analcoliche, distillati e liquori amaro alle erbe alpine delle montagne di cesena arquebuse o alpestre bicerin elisir del prete elisir d'erbe barathier garus susino genepy genepy del moncenisio o genepy des alpes grappa con alambicco a bagnomaria piemontese liquore d'erba bianca liquore di genziana liquori di erbe alpine nocciolino di chivasso olio essenziale di menta piperita piemonte o pancalieri piemonte ratafià rosolio vermut Carni (e frattaglie) fresce e loro preparazione agnello biellese agnello sambucano bale d'aso batsoà bergna bisecon (bisecun) bovino piemontese bondiola bresaola della val d'ossola cappone di monasterolo di savigliano cappone di morozzo cappone di san damiano d'asti cappone di vesime capretto della val vigezzo carn seca castrato biellese coniglio grigio di carmagnola coppa cotta bieleisa cotechino fidichin o fideghina (mortadella di fegato cruda) filetto baciato …
Leggi tutto
  • 0

Marche

Bevande analcoliche, distillati e liquori liquore al cumino liquore all'anice - mistrà prunus di valle rea - lacrima di spino nero moretta - murèta - muretta fanese - muretta di fano sapa vino cotto - vi' cotto - vi' cuot vino di visciole visner Carni (e frattaglie) fresce e loro preparazione barbaglia - goletta budellino di agnello o capretto crudo cappone rustico - cappone nostrale carne del cavallo del catria carne della razza bovina marchigiana carne di pecora sopravvissana ciarimbolo - ciaringolo - buzzicco - ciambudeo cicoli - ciccioli - sgrisciuli coppa di testa  - tortella fegatelli galantina gallo ruspante lardo del montefeltro lonza - capocollo - scalmarita lonzino - capolombo mazzafegato - salsiccia matta miaccio - miaggio - migliaccio pancetta arrotolata porchetta prosciutto aromatizzato del montefeltro prosciutto delle Marche salame di Fabriano salame di Frattula salame di pecora salame di sop…
Leggi tutto
  • 0

Abruzzo

Bevande analcoliche, distillati e liquori Centerba o Cianterba Liquore a base di Gentiana lutea; Amaro di genziana, Digestivo di Genziana Liquore allo zafferano Mosto cotto Ponce, punce, punk Ratafia, Rattafia Vino cotto, vin cuott, vin cott Carni (e frattaglie) fresce e loro preparazione Annoia Arrosticini Capra alla neretese Coppa di testa, la coppa Guanciale amatriciano Lonza, capelomme Micischia, vilischia, vicicchia, mucischia Mortadella di campotosto, coglioni di mulo Nnuje teramane Porchetta abruzzese Prosciuttello Salame abruzzese, salame nostrano, salame artigianale, salame tradizionale, salame tipico Salame aquila Salame di fegato al vino cotto Salsiccia di fegato Salsiccia di fegato con miele Salsiccia di maiale sott'olio Salsicciotto di pennapiedimonte Salsicciotto frentano, salsicciotto, saiggicciott, sauccicciott Soppressata, salame pressato, schiacciata Tacchino alla canzanese Tacchino alla neretese…
Leggi tutto
  • 0