Ivrea: dove si fa il carnevale o si muore

Lunedì 3 marzo 2014, a Ivrea, la battaglia è (ri)cominciata. I cittadini della località piemontese, insieme a un numero imprecisato di persone “da fuori”, si sono riversati nelle strade e nelle piazze per il secondo giorno di scontri. A bordo di pittoreschi carri o a piedi con il viso scoperto, i partecipanti al carnevale storico di Ivrea hanno dato vita a una delle più strane e bizzarre battaglie del mondo: la battaglia delle arance. Funziona così: intorno alle 14 il centro storico diventa una sorta di formicaio. Compaiono figure in costume medioevale, con abiti dai colori sgargianti, cinture di cuoio, borsellini a tracolla. Ogni tanto qualcuno tira fuori un iPhone per controllare l'ora. Si fuma, si chiacchiera, si scaldano le articolazioni delle spalle, si beve un cicchetto, si aspettano i carri. Questi ultimi, i carri, raggiungono in sordina il limitare delle piazze, in una sequenza per me difficile da inquadrare. Quando tutto è pronto e le cassette di arance sono state po…
Leggi tutto
  • 0